Modificare la struttura dei permalink di un sito web basato su WordPress non é un processo complicato in sé, ma ha necessità di essere seguito con una certa attenzione per evitare ripercussioni negative sulle visite.

La riscrittura completa di tutti gli indirizzi di tutti i nostri post e di tutte le nostre pagine, con conseguente generazione del 100% di errori 404 (pagina non trovata) è una situazione che sicuramente vogliamo evitare.

Diventa quindi necessario dotarsi delle giuste contromisure, in modo da correggere immediatamente gli errori 404, ridirezionando il visitatore verso il nuovo indirizzo della risorsa a cui è interessato. Facendo un esempio, pratico, la predente struttura dei permalinks di questo blog, era la seguente:

/%year%/%month%/postname%/ generando un URL di questo tipo www.sickbrain.org/2014/06/nome-articolo

Quella attuale, invece, è /%category%/%postname%/ che genera un URL www.sickbrain.org/categoria/nome-articolo/

A questo punto come fare che tutti i nostri indirizzi cambino da un momento all’altro, senza però causare errori 404 e senza distruggere l’indicizzazione dei post sui motori di ricerca? Con WordPress c’è un mondo di plugin :-)

Il plugin Advanced Permalinks

Advanced Permalinks è un plugin per WordPress un po’ datato, ma ciononostante permette di cambiare la struttura di un sito già avviato senza incorrere in problemi di sorta. Una volta installato ed attivato, il plugin non avrà una configurazione separata, ma andrà ad “arricchire” le impostazioni dei Permalinks all’interno del pannello Impostazioni > Permalink di WordPress. Vediamo come funziona:

Come prima cosa, impostiamo quella che sarà da questo momento la nostra nuova struttura dei permalinks

cambiare-permalink-wordpress-errore-404

Facciamo poi click sul link Migration, ed andiamo ad inserire le informazioni relative alla struttura da sostituire

migrazione-permalink-wordpress

Da questo momento, ogni richiesta che riceverà il nostro blog relativa ad un indirizzo “vecchio”, verrà redirezionata tramite un redirect di tipo 301 (persistente) verso il nuovo indirizzo. Questa semplice soluzione ci permetterà di non perdere tutti i visitatori del nostro sito che hanno trovato sul web un URL datato.

Ora non ci resta altro da fare che generare una nuova Sitemap e sottometterla immediatamente a Bing e a Google, che nel giro di pochi minuti inizieranno a visitare il nostro blog per verificare la bontà delle nuove informazioni, aggiornando i dati in loro possesso. Se vi dovesse capitare di analizzare il vostro file log di accesso noterete come gli status 301 ben presto lasceranno il posto a perfetti 200, che stanno appunto a significare che il nuovo indirizzo è stato recepito.

modificare-permalink-post-wordpress-404Può però capitare che, per molteplici ragioni (esempio: vendita di link all’interno di un vostro post) uno o più dei vostri indirizzi debbano mantenere la vecchia struttura, per dar modo a particolari spider di ritrovarli sempre inalterati. Anche in questo caso, ci viene in aiuto Advanced Permalinks, con la funzione Posts

In questo esempio, Advanced Permalinks viene istruito per impostare una particolare struttura (qui viene scelta quella precedentemente abbandonata, per cui di fatto ne viene mantenuto l’indirizzo originario) su uno specifico post, avente come id 4568.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi commentare oppure condividerlo online tramite i social network.
Se invece mi adori e non vuoi perderti nemmeno uno dei miei post puoi iscriverti al Feed RSS.