Sembra proprio che il portale turistico italiano sia nato sotto una cattiva stella; dopo il contestatissimo Italia.it promosso dall’allora Ministro Rutelli, costato la bellezza di 45 milioni di euro e poi lasciato morire miseramente, si è giunti ad un nuovo progetto, questa volta studiato e promosso dal Ministro Brambilla.

L’idea alla base, a detta dello stesso Ministro, era quella di creare un portale emozionale; concetto interessante a mio parere, ma difficilissimo da attuare. Lo sappiamo tutti, promuovere un progetto turistico verso l’Italia è complesso e semplice allo stesso tempo; impegnativo in quanto non si possono presentare risultati stilistici lontani dal famosissimo stile italiano senza però cadere in banalità, e semplice perchè, grazie a Dio, l’Italia è piena di bellezza ovunque.

Tutti le tonalità della nostra bella Italia si sono mischiati ed è uscito fuori un bel grigio. Il portale non è niente di trascendentale, sembra un buon tema per WordPress, con l’utizzo di jQuery (forse anche troppo) e, per ora, ancora con pochi contenuti. Ovviamente quest’ultimi andranno col tempo a collocarsi nelle apposite sezioni, andando a complettare così l’opera presentativa. Le immagini scelte a parer mio sono molto belle e ho notato un effetto di sfocatura laterale che incrementa parecchio l’effetto ricordo. Il logo non mi convince troppo. Considero invece interessante la scelta di Issuu per la sezione Magic Italy: la rivista. Il portale potrebbe e dovrebbe utilizzare tutti gli strumenti che oggi il Web 2.0 mette a disposizione, quindi l’impiego di Social Network & Co. è il benvenuto.

Easter egg

Stavo giocando con la porzione del sito ‘Cerca in Italia‘ e mi è venuto in mente di ricercare la parola porno, sapete cosa è venuto fuori? La Sicilia e la Valle d’Aosta! Perchè?

Aggiornamento: Ho scaricato la presentazione del portale in PDF ed ha pagina 20 c’è un errore grammaticale (credo) Promocomercializzazione, se lo sapesse la Gelmini ;-P

Se ti è piaciuto questo articolo puoi commentare oppure condividerlo online tramite i social network.
Se invece mi adori e non vuoi perderti nemmeno uno dei miei post puoi iscriverti al Feed RSS.