Ormai aggiornare WordPress è una pratica veloce e semplice, però a volte, sopratutto su hosting Aruba, può succedere di ritrovarsi nella fastidiosa situazione in cui avete il sito web completamente visibile ma l’area riserva (back-end) è irraggiungibile e l’unica informazione che avete è una dicitura misteriosa:

ERROR 500 – INTERNAL SERVER ERROR - WordPress

Questa situazione è dovuta ad un aggiornamento della piattaforma WordPress e spesso su hosting Aruba.

Non vi preoccupate, si tratta semplicemente di un errore di permessi su hosting Linux e qui di seguito vi spiegherò la veloce soluzione e la possibilità di evitare che capiti ancora.

Soluzione su Aruba

Errore 500 - Internal Server Error su WordPress e Aruba - Sickbrain.orgPer prima cosa entrate nella pagina di configurazione del vostro hosting Aruba dall’indirizzo http://admin.aruba.it ; compilate le informazioni richieste con i dati che Aruba vi ha fornito al momento dell’acquisto dell’hosting, l’username di Aruba (esempio:1234567@aruba.it) e la relativa password vi permetterà di accedere ad un’area in cui reimpostare i permessi per WordPress.

Errore 500 - Internal Server Error su WordPress e Aruba - Sickbrain.orgNella zona denominata Hosting Linux troverete la voce Gestione Hosting Linux, da qui andate sul bottone Gestisci; all’interno di questa sezione troverete un’area pensata per risolvere velocemente i problemi dedicati ai permessi sui file che generano errori sul server hosting di Aruba.

A questo punto spostatevi su Strumenti e Impostazioni e all’interno di questa sezione cliccate sull’area Riparazioni permissions.

Pochi veloci passaggi che avvisano sulla procedura e il tutto torna come prima, si potrà accedere all’area riservata di WordPress come prima.

Soluzione definitiva

Esiste anche la soluzione definitiva per far si che la situazione dell’errore non si ripeta ad ogni aggiornamento di WordPress; accedete ai file tramite FTP oppure tramite la piattaforma di gestione file di Aruba e scaricate il file wp-config.php. Questo file può essere modificato facilmente da qualsiasi editor di testi e deve essere salvato sempre nel formato PHP.

All’interno di questo file incollate queste due righe di codice:

// Evita Error 500 - Internal Server Error
define('FS_CHMOD_FILE',0755);
define('FS_CHMOD_DIR',0755);

Salvate il tutto e ricaricate tramite FTP.
D’ora in avanti potrete aggiornare la versione di WordPress in tranquillità senza incorrere in fastidiose limitazioni.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi commentare oppure condividerlo online tramite i social network.
Se invece mi adori e non vuoi perderti nemmeno uno dei miei post puoi iscriverti al Feed RSS.