Della bontà di Time Machine di Apple, ottimo software di backup, sia per semplicità d’impostazione che di utilizzo, ho parlato altre volte.

Purtroppo Time Machine ha un limite: permette il backup solamente su hard disk collegati in modalità USB o FireWire direttamente alla macchina Apple. In verità esiste anche un metodo alternativo, l’impiego di una Time Capsule.

In linea di massima la Time Capsule non è altro che un NAS, un particolare dispositivo autoalimentato e collegato all’interno di una LAN con funzione di backup.

Ovviamente la Apple ha pensato a creare la soluzione all in one integrando un modem-router e hard disk dentro una base estetica stupenda.

Ma se volessimo farci in casa una Time Capsule come potremmo organizzarci?

Partiamo dall’hardware necessario per l’impresa: abbiamo bisogno di un hard disk di una certa capienza e di un box LAN al cui interno collegheremo l’hard disk suddetto. In alternativa si può utilizzare un server di stampa con collegamento USB ed un hard disk portatile USB ed autoalimentato. In ogni caso collegheremo l’hardware scelto ad una delle porte Ethernet del nostro router, per riuscire a “vederlo” tramite la nostra connessione LAN-Internet.

A questo punto possiamo concentrarci sull’aspetto “software”:

  • aprite il Terminale (Applicazioni > Utility > Terminale) e digitare la seguente stringa di Unix
defaults write com.apple.systempreferences TMShowUnsupportedNetworkVolumes 1
  • premere Invio>
  • montate (collegate) il vostro hard disk di rete
  • andate su Preferenze di Sistema > Time Machine
  • fai click su Cambia disco
  • selezionare il disco di rete visibile

Circa dopo un 15 minuti dovrebbe essere tutto impostato. A tal proposito dovreste trovare nella vostra sezione del Finder dedicata ai dispositivi condivisi un file denominato [nometuocomputer] [tuo-indirizzo-MAC].sparsebundle.

Per esempio backup-nas_001b64abbe79.sparsebundle

Nel caso si volesse tornare indietro si può semplicemente ‘spegnere’ il richiamo agli hard disk collegati in rete con il comando dato tramite Terminale:

defaults write com.apple.systempreferences TMShowUnsupportedNetworkVolumes 0
Se ti è piaciuto questo articolo puoi commentare oppure condividerlo online tramite i social network.
Se invece mi adori e non vuoi perderti nemmeno uno dei miei post puoi iscriverti al Feed RSS.